Gamberoni fritti con panatura di nocciole

Cibo è poesia. Olfatto, vista, tatto, udito, gusto. La costruzione di un percorso in cui il piacere viene evocato dalla multisensorialità.

Ingredienti per 4 persone:

12 gamberoni
50 g di nocciole
2 cucchiai di pangrattato
sale e pepe
2 cucchiai di farina 0
4 cucchiai di acqua
olio per friggere

Per prima cosa pulite e sciacquate i gamberi in acqua fredda, poi privateli della testa e del carapace, avendo cura di mantenere intatta la coda. A questo punto privateli del filo intestinale, incidete delicatamente il dorso con un coltello, sollevate il filo nero e strappatelo avendo cura di non romperlo.

Ora i gamberoni sono pronti, teneteli da parte e passate alla preparazione della panatura. In una ciotola preparate la pastella, unendo farina, sale e pepe, e poco per volta l'acqua; mescolate fino ad ottenere un composto liscio, leggermente liquido, cremoso e senza grumi. Poi in un mixer, frullate le nocciole grossolanamente, fino ad ottenere una granella.

A questo punto siete pronti per friggere: mettete sul fuoco un pentolino dai bordi alti e scaldate l'olio fino a raggiungere la temperatura ottimale, per capirlo vi basterà versare un pizzico di pangrattato nell'olio, se sfrigola allora siete pronti. Cuocete i gamberi uno a uno, passateli prima nella pastella, poi nella granella di nocciole, fatela aderire bene e tuffateli nell'olio bollente.

Dopo circa un minuto, quando la panatura sarà dorata, scolate i gamberoni fritti e adagiateli su un piatto sopra un foglio di carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso. Serviteli su un letto di insalata in abbinamento al Prosecco DOC Treviso - MO Collection: una vera toccata e fuga al mare d’inverno!

IT | EN

BENVENUTO NEL WEBSITE MIONETTO

HAI L'ETÀ PER BERE LEGALMENTE BEVANDE ALCOLICHE?

Accedendo a questo sito, accetti la nostra

privacy and cookie policy.